Tinteggiature


Tinteggiature

I lavori di tinteggiature interni ed esterni sono interventi frequenti nella vita di un edificio.

La nostra ditta é specializzata nel settore delle tinteggiature, verniciatura e nelle decorazioni per interni ed esterni. L’esperienza in molti anni di realizzazioni ha maturato nei nostri pittori una capacità professionale che si distingue nel mercato per qualità, ma anche per l’ottimo rapporto tra qualità e prezzo.
L’utilizzo di prodotti ecologici traspiranti, atossici e inodore, assieme all’impiego di tecniche all’avanguardia, garantisce la massima resa in soluzioni efficaci e durature per ogni tipologia di richiesta.
Eseguiamo lavorazioni di tinteggiature civile e industriale che spaziano dalla semplice imbiancatura di ambienti, alla verniciatura di cancellate, recinzioni, serramenti, inferriate e porte. Completa la nostra offerta il ripristino di facciate con ponteggi propri, spatolati, stucchi, velature, terre fiorentine, carte da parati, isolamenti a cappotto, pareti controsoffitti in cartongesso e fibra, moquette, parquet, e interventi di idrosabbiatura.

Le tinte più utilizzate per le tinteggiature edilizie possono essere suddivise in base ai componenti. Possiamo circoscrivere quattro tipologie:

tinte a calce: sono tinte costituita principalmente da una soluzione di acqua e calce grassa e sono molto utilizzate in edilizia. Questo genere di tinte non amano essere applicate quando è freddo ed umido, poiché la superficie rischia di rimanere macchiata. Una soluzione può essere mescolare la tinta con una percentuale di colla forte o vegetale.
tinte a colla: per le tinteggiature “a colla” si prepara la parete con alcuni strati di tinta a calce diluita per rendere il lavoro finale più durevole e più omogeneo. Prima di procedere con le tinteggiature definitivi si sottoporrà la parete alla imprimitura, ovvero trattare il muro con una soluzione composta con colori e pochissimo gesso disciolti in acqua.
tinte a base di silicato: spesso le tinteggiature con le soluzioni di cui sopra presenta un aspetto non brillante, una longevità discutibile e un costo elevato. Il mercato quindi si è evoluto con materiali coloranti a base di silicati sia per applicazioni a spruzzo, sia per pennello.
Questa tipologia di tinte garantiscono tinteggiature perfetta su superfici differenti legno, marmo, metalli, restituendo colori brillanti o vellutati e superficie compatte.
tinte a fresco: questi prodotti si applicano sull’intonaco ancora fresco. Quando le tinteggiature sono su l’intonaco a fresco, è opportuno che l’intonaco stesso sia applicato in strati successivi, perché il risultato finale garantisca le tinteggiature che dia l’impressione di essere ottenuta mediante una serie di successive velature. I colorazioni più utilizzate per la tinteggiatura a fresco sono la calce bianca, il bianco di zinco, l’ocra naturale o bruciata, il giallo di Napoli, la terra di Siena, gli “oltremare”, il blu cobalto, il verde Mitis, il verde Veronese, i cinabri neri, il nero animale e minerale in genere.
In tutti e quattro i casi in esame è opportuno che le materie componenti le tinte siano preventivamente stemperate e passate quindi in un setaccio fino di tela ramata o zincata e mescolate a lungo. Si tenga inoltre presente come i materiali costitutivi degli intonaci influiscano diversamente sulle tinteggiature.

tinteggiature e pitture

richiedi-preventivo-gratuito-padova-e-vicenza