Manutenzioni


Manutenzioni

Devi fare la manutenzioni ordinarie e straordinarie alla tua casa? Oppure vivi in un condominio e assieme ai condomini state cercando un’impresa edile per le manutenzioni?

Sei nel posto giusto! Padova Ristrutturazioni è una società specializzata nella manutenzioni ordinaria e straordinaria.

Una delle domande più frequenti che ci pongono su questa tematica è la differenza normativa che classifica la manutenzione ordinaria e straordinaria (solo per queste seconde esistono le detrazioni fiscali).

Ma quali opere sono considerate manutenzioni ordinarie e quali manutenzioni straordinaria? Di seguito un breve schema riassuntivo:
Gli interventi per le manutenzioni ordinarie riguardano le opere di riparazione, rinnovamento e sostituzione delle finiture degli edifici e quelle necessarie ad integrare o mantenere in efficienza gli impianti tecnologici esistenti.

Un esempio pratico in riferimento alle opere interne: tinteggiatura, pittura, rifacimento degli intonaci, rifacimento, sostituzione, riparazione di pavimenti, rivestimenti, controsoffitti, apparecchi sanitari, impianti tecnici e tecnologici, infissi, canne fumarie e di ventilazione; riparazione ammodernamento di impianti tecnici che non implichino costruzione, modifica o destinazione ex-novo di locali per servizi igienici o tecnologici.
In riferimento invece alle opere esterne: pulitura, tinteggiatura, rifacimento totale o ripresa parziale di intonaci, pulitura, riparazione, sostituzione o tinteggiatura di infissi esterni, manti di copertura, pavimentazioni, rivestimenti esterni, impermeabilizzazioni, coibentazioni, guaine tagliamuro, grondaie, pluviali, canne e comignoli, cornicioni e cornici, zoccolature, bancali, gradini, ringhiere, inferriate, recinzioni, elementi tecnologici ed elementi d’arredo, purché senza alterazione delle caratteristiche, posizioni, materiali, o tecnologie esistenti.

Gli interventi per le manutenzioni straordinarie riguardano le opere e le modifiche necessarie per rinnovare e sostituire parti, anche strutturali, degli edifici, nonché per realizzare ed integrare i servizi igienico-sanitari e tecnologici, sempre che non alterino i volumi e le superfici delle singole unità immobiliari e non comportino modifiche delle destinazioni di uso.

Un esempio pratico riguarda le lavorazioni per:

– consolidamento o sostituzione di strutture portanti, chiusure, pareti esterne;
– demolizione, sostituzione e costruzione di pareti interne, di qualsiasi materiale e spessore, di singole unità immobiliari o di parti comuni;
– apertura e chiusura di porte interne;
– realizzazione o eliminazione di servizi igienico-sanitari e tecnologici;
– costruzione e/o spostamento di collegamenti verticali interni (scale interne alle singole unità immobiliari);
– rifacimento della copertura esteso agli elementi strutturali, senza modifiche geometriche (orditura portante);
– opere di sostegno e di consolidamento delle coperture nonché l’adeguamento del loro spessore e delle loro caratteristiche all’esigenza di isolamento;
– demolizione e sostituzione di solai (senza modificarne la posizione);
– costruzione di canne, cavedi limitatamente a quelli di natura tecnologica), condotte e simili all’interno dell’edificio o in cortile;
– opere di sottomurazione e di deumidificazione nonché interventi di consolidamento nel sottosuolo;
– opere di sostegno e di contenimento;
– realizzazione e rifacimento di opere di allacciamento alle reti fognarie;
– nuova costruzione di recinzioni e loro rifacimento e/o modifiche;
– modifica del numero e della forma delle aperture di facciata;
– modifica dei materiali e dei colori di facciata degli edifici (intonaci e tinteggiature);
– costruzione di canne fumarie quando interessino le pareti dell’edificio;
– manufatti esterni per la protezione dei contatori;
– cartelli e cartelloni pubblicitari.

Le manutenzioni ordinarie e straordinarie sono differenti Come hai potuto leggere. Se desideri maggiori informazioni, contattaci.

manutenzioni ordinarie e straordinarie

richiedi-preventivo-gratuito-padova-e-vicenza